Hanneman-jeff-hanneman-21392936-2560-1700

Jeff Hanneman è stato chitarrista, autore e membro fondatore degli Slayer. La sua vita è stata segnata da un'intensa carriera musicale che lo ha reso una vera icona nel mondo del thrash metal.

Nato ad Oakland, California, Jeff Hanneman è cresciuto a Long Beach con un padre e un fratello veterani che fin da piccolo gli trasmisero la fascinazione per il tema della Guerra, che sarà riccorente nelle sue canzoni. L’incontro con il chitarrista Kerry King avvenne nel 1981, quando decisero insieme di creare una nuova band: gli Slayer. Poco dopo si aggiunse Dave Lombardo (che all'epoca lavorava come portapizze) il quale si propose per suonare con loro. Ai tre serviva ancora un componente e a King venne in mente come bassista Tom Araya, con cui avevano già suonato in un gruppo scioltosi dopo poco. I quattro iniziarono a suonare insieme facendo cover di Iron Maiden, Judas Priest e di qualche brano punk; la loro miscela di punk e metal era agli albori, ma la band era pronta per la prima apparizione che avvenne il 25 Marzo 1982 alla Los Angeles South Gate Highscool.

Fu Brian Slagel della Metal Blade Records a scoprire le loro potenzialità discografiche; infatti, impressionato da una loro performance live, nell’agosto del 1983 gli propose l’inserimento di un brano nella compilation Metal Masscare 3, ovviamente i ragazzi non si fecero pregare e composero “Aggressive Perfector”. Soddisfatto del loro lavoro, Slagel propose loro di comporre un intero album per la Metal Blade Records, nacque così “Show No Mercy”. Visto il successo del primo lavoro, i ragazzi si impegnarono in un secondo EP “Haunting The Chapel” che si profilò più cupo e vicino allo stile che rese famosi gli Slayer.

L’interesse delle major iniziò quando il successivo “Hell Awaits” vendette 100.000 copie poco dopo la sua uscita. Il 1985 è un anno di svolta per gli Slayer, infatti, dopo i successi live negli Stati Uniti, la band sbarca per la prima volta in Erupa per una serie di concerti e l’interesse del pubblico per i ragazzi coglie l’attenzione del produttore Rick Rubin.

Il 1986 è l’anno di “Reign in Blood”, considerato pietra miliare del thrash metal è seguito da diverse polemiche a causa del brano “Angel of Death” scritto da Jeff dopo aver letto un libro sul medico nazista Joseph Mengele. Nel 1988 esce “South of Heaven”, nel 1993 invece “Seasons in the Abyss”, la band è ormai di fama mondiale e l’anno successivo il loro lavoro “Divine Intervention” raggiunge il quarto posto della classifica Billboard.

La discografia degli Slayer arriva a contare 12 album in studio, live, oltre che diversi EP, per un totale di quasi cinque milioni di copie vendute. Tra le canzoni più famose e cliccate su youtube ci sono i brani di cui Jeff Hanneman è stato in gran parte autore come "Raining Blood," "Angel of Death," "Seasons in the Abyss" e "South of Heaven".

Il 2 Maggio 2012 Jeff Hanneman è giunta la notizia della morte per insufficienza epatica che ha colto di sorpresa amici musicisti e fan. Rimangono la sua musica e la sua personalità che hanno segnato indiscutibilmente la storia del metal.

 
  

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per fornire servizi in linea con le tue preferenze. Se prosegui con la navigazione accetti di ricevere i cookie.   Altre info. Accetto!